-
-
-
-
-
-
 
 
  Grand Tour  
 

L'edificazione del Convento di Sant'Antonio cominciò agli inizi del XVIII secolo.
Il vescovo lo riteneva necessario per la salute delle anime in un momento particolare di disordine sociale.
Il nuovo convento dei padri Riformatori di San Francesco venne edificato accanto alle rovine dell'antico Convento dei carmelitani; il signor Francesco Antonio Tanza donò il terreno che possedeva nel luogo detto 'la tempa' il 6 dicembre 1719, permettendo così la costruzione del monastero. Già alla fine del XVIII secolo era punto di riferimento per studiosi e viaggiatori.
Il Convento è situato in una posizione di grande suggestione, costruito con grande sapienza nell'orientamento, con un profondo senso di appartenenza all'ambiente e di fusione al paesaggio circostante.
La grande chiesa, situata a nord-est, è di autore ignoto, ma rappresenta una sorpresa per la grande qualità degli spazi interni e degli elementi architettonici, inusuali in contesti simili. Un altro elemento di grande interesse e fascino è il chiostro. Nella parte del complesso più fatiscente oggi ritroviamo un museo sui percorsi del Grand Tour, corredato da una sala per attività seminariali, nella quale abbiamo ritrovato  un affresco raffigurante l'ultima cena, che conclude il ciclo degli affreschi del chiostro.

Temporaneamente chiuso.

 SCARICA IL PDF

 

 
 
   
 
 
Azienda Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Paestum
Amministrazione, Informazioni e Ufficio relazioni con il pubblico
Via Magna Grecia, 887 - 84047 Capaccio (Sa)
Tel.: +39 0828 811016 (Informazioni e U.R.P.)
Fax: +39 0828 722322
P.E.C.: aastpaestum@legalmail.it
E-mail: info@infopaestum.it


A.A.S.T.P Copyright @ 2008 Tutti i diritti riservati - CREDITS