-
-
-
-
-
-
 
 
  M.M.M.A.C  
  Nato nel 1993 su iniziativa del pittore Pietro Lista il MMMAC (Museo Materiali Minimi d'Arte Contemporanea)divulga l'arte contemporanea attraverso esposizioni, incontri, pubblicazioni, a partire dal territorio di Paestum. L'attività del MMMAC affronta il tema sempre più attuale della compresenza e della reciproca valorizzazione dei linguaggi storici e di quelli contemporanei, dell'esigenza di conservazione dell'eredità del passato con quella dell'innovazione e dell'apertura alla creatività del presente. E' per questo motivo che finora tutti gli artisti che hanno esposto le proprie opere a Paestum hanno subìto una sorta di contaminazione del proprio lavoro trovando in essa occasioni di confronto che non possono che essere stimolanti e dare loro nuova ispirazione. La finalità principale del MMMAC è quella di promuovere la consapevolezza della vitalità e della capacità innovativa di osmosi tra antico e contemporaneo. E' questo, infatti, un territorio carico di valori storico-archeologici, già meta del Grand Tour settecentesco ed ottocentesco che riverberò la scoperta di Paestum in tutto il mondo, e oggi sempre più all'attenzione del turismo nazionale ed internazionale. Il MMMAC si caratterizza per la raccolta di materiali minimi di arte contemporanea. Essi sono definiti da Gillo Dorfles "tutte le scorie che lo scrittore strappa al suo poema, o al suo racconto; tutti i minuti arabeschi che il pittore cancella con le sovrapposte stesure del colore; tutti i ripensamenti poetici, musicali, pittorici, che rimangono lettera morta…, sono invece spesso le uniche germinali intuizioni da cui può prendere l'avvio l'opera autentica". Il MMMAC ha promosso negli ultimi anni diverse mostre: Nel 1994 Alessandro Mendini Ugo Marano, di Emilio Tadini e di Gillo Dorfles tra il 1995 e il 1997. Nel 1998 Il Tuffatore di Altan, Baj, Brindisi, Calligaro, Crepax, Cucchi, Echaurren, Giuliano, Lodola, Nespolo, Paladino, Pericoli, Persico, Pisani, Staino, Tadini. Nel 1999 l'installazione del Cavallo di sabbia di Mimmo Paladino. Nel 2000 I Disegni di Lisa Ponti. Nel 2001 Il Segno della croce con opere di Bianchi, Biasucci, Brown, Fabro, Kounellis, Manfredini, De Maria, Mario e Marisa Merz, Nitsch, Paladino, Paolini, Rasma, Rudiger e Shand Kydd. Nel 2002 mostra personale di Guido Crepax. Nel 2003 Mr.Nettuno di Marco Lodola. Nel 2004 Archeologia Metafisica di Lucio Del Pezzo. Nel 2005 mostra di sculture di Arnaldo Pomodoro. Nel 2006 mostra di Mimmo Paladino. Nel 2007 mostra antologica di opere su carta 1939/2005 di Carol Rama.


Temporaneamente risulta chiuso.
 
 
   
 
 
Azienda Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Paestum
Amministrazione, Informazioni e Ufficio relazioni con il pubblico
Via Magna Grecia, 887 - 84047 Capaccio (Sa)
Tel.: +39 0828 811016 (Informazioni e U.R.P.)
Fax: +39 0828 722322
P.E.C.: aastpaestum@legalmail.it
E-mail: info@infopaestum.it


A.A.S.T.P Copyright @ 2008 Tutti i diritti riservati - CREDITS